INFORMAZIONI:

LA DOTT.SSA RITA MANZO E' PSICOLOGA E PSICOTERAPEUTA SISTEMICO-RELAZIONALE
SI RICEVE TUTTI I GIORNI DAL LUNEDI AL VENERDI DALLE 8:30 ALLE 20:30 PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO AL NUMERO 3333072104.

SEDI: 1)VIALE EUGENIO DELLA VALLE N19, SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE)
2)VIA GUGLIELMO MARCONI N.30, CALVI RISORTA (CE)

SERVIZI OFFERTI: PSICOTERAPIA INDIVIDUALE, DI COPPIA E FAMILIARE, CONSULENZA E SOSTEGNO PSICOLOGICO. CLICCA QUI PER VEDERE LE AREE D'INTERVENTO



martedì 30 agosto 2016

CRISI DI COPPIA: ECCO PERCHÉ IL TUO RAPPORTO NON FUNZIONA PIÙ


Litigate sempre più spesso, anche per motivi futili?
Siete al punto in cui non litigate proprio più?
Desiderate starvene per conto vostro?
Vi infastidisce ogni cosa che dice o che fa?
Avete perso la stima e/o la fiducia nel vostro partner o viceversa?
I momenti di intimità e di condivisione sono ormai un lontano ricordo?
L’insoddisfazione, la rabbia e la frustrazione hanno preso il controllo della relazione?
Avete la sensazione di essere ad un punto di non ritorno nel vostro rapporto?
Se la risposta alla maggior parte delle domande precedenti è SI molto probabilmente la vostra coppia è in crisi!
Capita spesso che una coppia, soprattutto dopo anni passati insieme, viva un periodo di crisi! La coppia è un’entità che nasce dall’unione di due persone, quindi di due teste, due modi di fare e di essere che per amore e obiettivi comuni trovano dei punti d’incontro. Si sa però che l’amore è dinamico, passa attraverso delle fasi ed anche le persone lo sono, quindi nel tempo si cambia, ed è naturale che anche il rapporto cambi! Quando tale cambiamento riguarda un solo partner, oppure quando la coppia si cristallizza e si culla nei vecchi modelli di comportamento appresi, cronicizza e finisce nella monotonia e nell’insoddisfazione di una coppia che nulla di nuovo può dare al singolo. La crisi è la fase in cui uno o entrambi i partners manifestano la propria insoddisfazione e mettono in discussione il rapporto.
La crisi spinge a trovare nuove modalità di comportamento, nuove competenze che consentiranno alla coppia di raggiungere una nuova stabilità. Dunque essa può essere vista come un’evoluzione della coppia e quindi, nonostante generi confusione, ansia, paura, non è negativa in sé, in quanto rappresenta un’opportunità per fortificare il rapporto.  

QUALI SONO LE CAUSE CHE POSSONO GENERARE UNA CRISI?
Sono molte le cause per le quali una coppia può entrare in crisi. Le principali sono le seguenti:
1) SCARSA COMUNICAZIONE. Il saper comunicare è un elemento fondamentale che sta alla base di una sana relazione.
La coppia che non comunica o che lo fa in maniera inappropriata alimenta i conflitti e ne rende sempre più difficile la risoluzione. Basti pensare a quando entrambi i partner per far valere le proprie ragioni iniziano ad urlarsi contro e alla fine la voce di uno copre quella dell’altro e viceversa, con il risultato che il conflitto si inasprisce senza che si arrivi ad una conclusione.
2) MANCATO SVINCOLO DALLA FAMIGLIA D’ORIGINE DA PARTE DI UNO DEI DUE PARTNER. Capita spesso che uno dei due partner non si sia completamente svincolato dalla famiglia d’origine. Spesso accade perché il figlio che va via di casa manifesta ancora un bisogno di protezione e supporto da parte della propria famiglia. Il mancato svincolo risulta evidente da atteggiamenti del tipo: “non possiamo andare in vacanza altrimenti mamma dice che spendiamo troppi soldi!”. Spesso capita anche che vi sia una massiccia intromissione della famiglia di origine nella vita di coppia; questo capita o perché la coppia è troppo giovane o perché è vincolata economicamente alla famiglia di origine, e quindi è costretta a sottostare alle sue regole. Tutto ciò può essere un valido elemento che contribuisce a mettere in crisi la coppia.
3) EVENTI ESTREMAMENTE STRESSANTI. Eventi imprevisti, eccessivamente stressanti o traumatici, come ad esempio un lutto in famiglia, la nascita di un figlio con handicap, un aborto, difficoltà economiche ecc. ... possono minare la serenità della coppia che talvolta non riesce ad affrontare e superare la situazione.
4) ROTTURA DEL PATTO IMPLICITO. La coppia si sceglie in base a delle affinità e resta insieme  a patto di alcune condizioni non esplicitate ma date per scontate. Ci si aspetta che il partner si comporti sempre in un certo modo, quello in cui noi lo conosciamo. Se tali aspettative vengono tradite il partner rimarrà deluso e la coppia entrerà in crisi. Pensiamo al caso di una coppia dove entrambi i partners sono lavoratori con lo stesso orario lavorativo, al rientro a casa l’uomo si distende sul divano di casa ed accende il televisore, mentre la moglie si sarebbe aspetta che lui l’avesse aiutata nelle faccende di casa e nell'accudimento dei figli.
5) EVOLUZIONE DI UNO SOLO DEI DUE PARTNERS. Abbiamo detto che la coppia è dinamica e che anche l’essere umano lo è; Nel tempo, in base alle esperienze vissute, alle relazioni  e agli eventi, cambiano i suoi bisogni individuali ed egli acquisisce una maturità ed una consapevolezza delle cose diversa. Se tale cambiamento interessa un solo partner o avviene in momenti differenti all’interno della coppia, uno dei due potrebbe cambiare in maniera tale da non essere più riconosciuto dall’altro e i due partners potrebbero riscontrare delle difficoltà nel comprendersi e di conseguenza entrare in crisi.
6) DISPARITÀ ALL’INTERNO DELLA COPPIA.
Avviene quando si instaura una relazione complementare disfunzionale, ovvero una relazione in cui l’attribuzione dei ruoli all’interno della coppia è rigida: un partner, solitamente quello dalla personalità più forte, è sempre in posizione up (“su”, “di vantaggio”, ovvero in una posizione direttiva), mentre l’altro è sempre in una posizione down (“giù”, “di svantaggio”, ovvero in posizione di accettazione e subordinazione emotiva), ed entrambi contribuiscono ad una condizione di disparità all’interno della coppia. Se un qualsiasi evento spingerà il partner in posizione down a ridefinire la propria identità e a rivalutare la propria posizione all’interno della coppia, la crisi è in agguato. Talvolta in una coppia può instaurarsi invece una relazione simmetrica patologica, ovvero una condizione in cui la tendenza a porsi in una condizione di parità è rifiutata da uno dei due partners che tenderà a mettersi in maniera forzata in una posizione up (io sono migliore... più intelligente... più ricco... più ...di te), screditando l’altro partner il quale, a sua volta, per difesa, tenderà a sminuire l’altro per ripristinare una condizione di parità; il risultato è la tendenza a vivere continui litigi per l’affermazione della propria identità con il rischio di una rottura definitiva.
7) ROUTINE E MONOTONIA. Un rapporto sano è dinamico e in continua crescita e crescere, spesso, significa scoprire nuove cose. Ecco perché la mancanza di interessi e la ripetizione monotona delle stesse cose nello stesso identico modo ogni giorno soffoca il rapporto e affievolisce i sentimenti.
8) DIFFERENZE NEL MODO DI AGIRE DEI DUE PARTNERS. Spesso il modo di agire differente dei partners, ad esempio per quanto riguarda la gestione della casa, l’educazione dei figli, la gestione dei conflitti, oppure delle relazioni,  può acuire i dissapori all’interno di una coppia se non si trovano dei punti d’incontro.
Forse sarete sorpresi nel constatare che tra le cause più comuni della rottura di un rapporto io non abbia elencato il tradimento o il calo del desiderio sessuale, tuttavia ritengo che queste non siano delle cause che generano una crisi quanto piuttosto dei segnali che ci indicano che la crisi è già in atto. Ma di questo parlerò in maniera più approfondita nei prossimi articoli.

PERCHÉ È IMPORTANTE LA TERAPIA DI COPPIA?

Tutte le coppie attraversano periodi di crisi che, nella maggior parte dei casi, si gestiscono e superano in maniera autonoma. Quando la coppia tenta in vari modi di ricucire un rapporto senza alcun risultato o spesso con il risultato di inasprire ancora di più i rapporti, può essere estremamente utile cercare l’aiuto di uno psicoterapeuta esperto in relazioni. La terapia di coppia oltre ad essere un punto d’incontro neutrale in cui entrambi i partners possono esprimere le proprie preoccupazioni e  imparare a gestire le emozioni negative utilizzandole in chiave positiva, permette di rivedere il modo in cui si sta gestendo la crisi e di trovare soluzioni alternative più adeguate. Il percorso terapeutico aiuta anche a trovare le risorse e le competenze necessarie per gestire  le crisi successive e fortificare il rapporto.

Se il tuo rapporto è in crisi e hai bisogno di una consulenza puoi contattarmi al numero 3333072104
Dott.ssa Rita Manzo
Psicologa, Psicoterapeuta Sistemico-Relazionale
Calvi Risorta (CE), Santa Maria Capua Vetere (CE), Napoli (NA)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento!